I RITI ARBOREI: LA FESTA DEL MAGGIO DI ACCETTURA

WORKSHOP AD ACCETTURA DAL 07 AL 12 GIUGNO 2019
SETTIMA EDIZIONE

La festa del Maggio di Accettura è un antico rito arboreo che si celebra ogni anno ad Accettura, un paese di montagna di poco più di duemila abitanti in provincia di Matera, ai confini delle Dolomiti Lucane.
La festa è ricca di aspetti antropologici, sociologici e religiosi: un rito propiziatorio di fertilità e fecondità per la terra e il raccolto, ritualità cristiana e pagana allo stesso tempo.
Si tratta di un rito nuziale che dura diverse settimane e che culmina durante i giorni di Pentecoste, quando il tronco di un cerro – il Maggio – e la cima di un agrifoglio vengono fatti unire in matrimonio.
Il Maggio di Accettura è ritenuta dall’UNESCO una delle più belle feste del Mediterraneo.
Ogni anno centinaia di emigrati tornano ad Accettura per partecipare alla Festa molti sono ragazzi e ragazze figli di emigrati che pur non essendo nati ad Accettura sentono molto forte il legame con la festa.

Fotograferemo i principali eventi della festa alternando per tutta la durata del workshop fasi di scatto a fasi di editing collettivo delle fotografie realizzate.
Particolare attenzione sarà riservata all'editing dove verranno visualizzate ed analizzate, giorno per giorno, tutte le fotografie scattate da ogni singolo partecipante, con il fine di migliorare la qualità media della produzione fotografica.
Il workshop metterà dinanzi ai partecipanti, vari approcci fotografici: si andrà da una fotografia più riflessiva ad una più dinamica, cercando in ogni circostanza di esprimere un proprio punto di vista personale.

Sarà presente l'antropologa e fotografa Marina Berardi che farà un'introduzione antropologica della festa del Maggio di San Giuliano.
Marina Berardi ha da poco realizzato una tesi di Antropologia Visuale sul Maggio di Accettura un'etnografia di assoluto riferimento.

Programma
Venerdì 7 Giugno
Arrivo ad Accettura, sistemazione in appartamento o in Hotel. Presentazione del workshop. Incontro con l'antropologa Marina Berardi. Cena

Sabato 8 Giugno
Bosco di Montepiano. Esbosco del Maggio.
Iniziano le celebrazioni del rito, il Maggio viene trascinato dal bosco di Montepiano verso il paese da diverse coppie di buoi e dai “Maggiaioli” che hanno provveduto a togliere i rami e la corteccia dal tronco.
Alla sera editing del lavoro fatto durante il giorno.

Domenica 9 Giugno
Taglio e trasporto della Cima dalla foresta di Gallipoli Cognato.
Nei boschi di Gallipoli-Cognato viene tagliata la cima e trasportata in spalla dai “Cimaioli” fino al paese. Il trasporto della Cima dura un’intera giornata ed è accompagnato da musica, balli, il bere vino “a garganella” e frequenti soste per mangiare le specialità lucane preparate appositamente.
Alla sera editing del lavoro fatto durante il giorno.

Lunedì 10 Giugno
Lavori al Maggio.
Il lunedì di Pentecoste è dedicato alla lavorazione del Maggio e al suo innalzamento nella piazza di San Vito non appena la cima sarà innestata ed il matrimonio compiuto. Maggiaioli e Cimaioli lavorano insieme, tutto è diretto dagli anziani più esperti. Tutto il lavoro viene svolto solo con l’ausilio di forza fisica e di grosse funi.
Alla sera editing del lavoro fatto durante il giorno.

Martedì 11 Giugno
Innesto della Cima con il Maggio.
Il giorno di Pentecoste avviene il matrimonio, I maggiaioli innalzano il maggio a circa 75° e si dirigono in processione a prendere la statua di San Giuliano, santo protettore di Accettura. La devozione per il santo è molto forte e tutta la festa è a lui dedicata. Quando la processione giunge in piazza, la statua di San Giuliano viene posta su un piedistallo di pietra e i lavoratori dedicano l’innalzamento al Santo protettore ponendolo in verticale. Il rito è compiuto e la sua conclusione vedrà gli “scalatori” cimentarsi nella scalata del “maggio”.
Alla sera editing del lavoro fatto durante il giorno.

Mercoledi 12 Giugno
Conclusione del workshop.
Editing finale del lavoro prodotto nei 4 giorni di Workshop.
Se qualcuno dei partecipanti ha necessità di rientrare un giorno prima, è possibile terminare il workshop nel pomeriggio/sera del martedi 11 Giugno.

Costi e modalità di partecipazione
Il workshop è aperto a tutti. Appuntamento ad Accettura nel primo pomeriggio del 7 Giugno. Il workshop si conclude la sera dell'11 Giugno o nella giornata del 12 a seconda delle esigenze dei partecipanti.
Il costo del workshop è comprensivo, oltre alla mia costante presenza sia nella fase di scatto che in quella di editing, dell'alloggio (in stanze doppie e/o triple o in appartamento), colazione e cena di benvenuto.
Al momento dell’iscrizione al workshop si libera Fausto Podavini da qualsiasi responsabilità. Qualsiasi danno a cose o persone che avverrà durante il workshop non sarà imputabile a Fausto Podavini che non sarà responsabile per possibili danni a terzi e/o lesioni personali.

Numero partecipanti: Minimo 4, massimo 6


Per maggiori info, costi e prenotazione, scrivi a fausto@faustopodavini.eu o Scarica il pdf del programma.